INNOAID è il bando della Regione Puglia per incrementare la domanda di innovazione da parte delle micro, piccole e medie imprese

InnoAid supporta l’acquisizione di servizi tecnologici qualificati per consentire alle imprese di accedere a conoscenze e tecnologie che permettano di sviluppare nuovi prodotti, servizi e soluzioni e di attivare processi di innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale.

incentivo per l’acquisto di servizi di consulenza per l’innovazione delle pmi pugliesi

Tipologia di investimento ammissibile a contributo

Acquisizione di servizi di consulenza in materia di innovazione e acquisizione di servizi di
consulenza e supporto all’innovazione.

I servizi di consulenza in materia di innovazione sono:
a) Servizi di consulenza per l’innovazione guidata dal design;
b) Servizi di consulenza per l’innovazione di prodotto/servizio;
c) Studi di fattibilità.

I servizi di consulenza e supporto all’innovazione sono:
a) Servizi tecnologici di sperimentazione;
b) Servizi di supporto alla gestione della proprietà intellettuale e alla certificazione di
prodotto.
L’allegato 1 dell’Avviso specifica la caratteristiche salienti per ogni tipologia di servizio e indica l’importo minimo dell’investimento ammissibile e l’importo massimo.

Spese ammissibili per il bando INNOAID

Sono ammissibili le spese, sostenute dai soggetti beneficiari dell’aiuto, strettamente connesse agli investimenti agevolati, e così classificate:
• Acquisizione di servizi di consulenza su specifiche problematiche direttamente afferenti il
progetto di investimento presentato;
• I costi per l’ottenimento, la convalida e la difesa dei brevetti, degli altri diritti di proprietà
industriale e intellettuale e altri attivi immateriali;
• I costi per l’acquisizione di servizi di consulenza e di sostegno dell’innovazione.
Tali servizi non devono rivestire carattere continuativo o periodico e non devono essere
assicurabili dalle professionalità rinvenibili all’interno del soggetto beneficiario.
I fornitori dei servizi devono essere titolari di partita IVA , qualificati, tecnicamente organizzati e possedere specifiche competenze nel settore in cui prestano consulenza.

Beneficiari

Micro Piccole e Medie Imprese (MPMI), in forma singola o associata, in Consorzio, ATI, Reti di imprese con personalità giuridica (Reti- soggetto) o Reti senza personalità giuridica (Reticontratto). Per i raggruppamenti è necessaria la partecipazione di almeno 3 MPMI.

Tipo ed entità del contributo INNOAID

Le agevolazioni sono concesse sotto forma di sovvenzioni dirette e nella misura del 45% dei costi valutati ammissibili.
Tale intensità può crescere del valore del 5% massimo, per i soggetti che possiedono i requisiti esplicitati all’art. 14 dell’Avviso.

Modalità di erogazione del contributo INNOAID

Il contributo ammesso sarà erogato, a scelta del beneficiario, in un’unica soluzione ad ultimazione dell’intervento e a seguito di presentazione di apposita rendicontazione finale oppure in due soluzioni, la prima a titolo di anticipo pari al 40% del contributo dietro presentazione di fideiussione bancaria o polizza assicurativa, la seconda a titolo di saldo ad ultimazione dell’intervento.

Durata dei progetti

La durata delle attività ammesse a finanziamento non può essere superiore a 12 mesi
(eccezionalmente prorogabile di ulteriori tre mesi) a partire dalla data di inizio attività, che deve essere successiva alla data di presentazione della domanda.

Modalità di presentazione della domanda INNOAID

Trattandosi di un bando a sportello non c’è una scadenza per l’invio delle domande: sarà possibile candidare la propria proposta fino ad esaurimento fondi.

Link per consultare l’Avviso

PRONTO INCENTIVI

Scopri in modo del tutto gratuito se puoi accedere a questa importante opportunità. Compila il modulo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui